+39 06 684919 pax@ofm.org
“La giustizia non è abbastanza …”

“La giustizia non è abbastanza …”

Il 24 marzo 1980, San Óscar Arnulfo Romero y Galdámez è stato martirizzato mentre celebrava l’Eucaristia. Quindi, in questo mese del suo anniversario, ricordiamoci che il 14 ottobre 2018 Papa Francesco ha canonizzato solennemente monsignor Romero in Piazza San Pietro insieme a Paolo VI, le suore Nazaria Ignacia March e Maria Caterina Kasper, i sacerdoti Francesco Spinelli e Vincenzo Romano e il laico Nunzio Sulprizio. Tale evento ha fatto rallegrare molte persone nel mondo e in particolare coloro che si identificano con la testimonianza e la sequela del Signore realizzati dall’arcivescovo Romero; vogliamo ricordare alcuni elementi che possono aiutarci nell’area del nostro lavoro come frati minori per quanto riguarda il lavoro da GPIC.

Il problema dell’acqua è in parte una questione educativa e culturale

Il problema dell’acqua è in parte una questione educativa e culturale

“Mentre la qualità dell’acqua disponibile peggiora costantemente, in alcuni luoghi avanza la tendenza a privatizzare questa risorsa scarsa, trasformata in merce soggetta alle leggi del mercato. In realtà, l’accesso all’acqua potabile e sicura è un diritto umano essenziale, fondamentale e universale, perché determina la sopravvivenza delle persone, e per questo è condizione per l’esercizio degli altri diritti umani.

Benedizione della “Nave Ospedale Papa Francesco”

Benedizione della “Nave Ospedale Papa Francesco”

Durante la Giornata Mondiale della Gioventù in Brasile, 2013, Papa Francesco ha visitato un ospedale che è sotto la cura della Fraternità San Francesco d’Assisi nella Provvidenza di Dio. Durante questa visita, Papa Francesco, in una conversazione con fra Francisco Belotti (Superiore Generale), gli ha chiesto se la Fraternità fosse presente in Amazzonia e li ha incoraggiati a portare avanti alcuni progetti nella regione. Successivamente, i frati sono stati motivati a rispondere a questa richiesta e hanno presentato il modello di quella che sarebbe stata una “nave ospedale” per il Santo Padre in Vaticano il 5 novembre 2018.

Malta, Corso sulla Responsabilità Ambientale.

Malta, Corso sulla Responsabilità Ambientale.

La Provincia di San Paolo, Apostolo, dei Frati Minori di Malta ha voluto collaborare con il Centro per l’Educazione e la Ricerca Ambientale dell’Università di Malta, e la Commissione Inter-diocesana per l’Ambiente (della Conferenza Episcopale di Malta) per avviare un corso che avesse lo scopo di ispirare e abilitare i partecipanti ad abbracciare una vita più sostenibile sia a livello personale che a quello comunitario.

Per un’ecologia integrale

Per un’ecologia integrale

La Pontificia Università Antonianum ha messo a frutto, recentemente, le acquisizioni di quattro seminari interdisciplinari sui temi della ecologia integrale, svoltisi negli ultimi due anni.

Una gemma ecologica nascosta a Washington DC

Una gemma ecologica nascosta a Washington DC

I prodotti vengono utilizzati nella cucina del Convento e nutrono anche i poveri delle varie Case religiose dei dintorni. Il progetto ha stimolato l’interesse ecologico digiovani e anziani. Oggi molti gruppi di scuole visitano l’azienda agricola francescana. Un segnale molto positivo per il futuro.

Nuovo membro per il Comitato di Animazione

Nuovo membro per il Comitato di Animazione

Il Ministro generale insieme al Definitorio generale hanno recentemente nominato un nuovo membro per il Comitato di Animazione. Fra Angelito Andig Cortez, OFM. Appartiene alla Provincia di San Pedro Bautista nelle Filippine. Dopo aver fatto la professione solenne nel 2015, è stato profondamente coinvolto nei vari servizi di GPIC, guidando molte campagne internazionali e regionali.

GMG 2019: Portando l’Enciclica Laudato si’ per il mondo

GMG 2019: Portando l’Enciclica Laudato si’ per il mondo

Laudato si’ si terrà in tre aree: Parque Omar, Colegio Internacional María Inmaculada e diverse tappe del Festival della Gioventù. Attraverso queste mostre, i pellegrini saranno incoraggiati a impegnarsi a vivere l’Enciclica Laudato si’ e iniziare a parlare della conversione ecologica per riconoscere Dio nel creato, in ciascuno dei loro paesi.

Cura dell’ambiente, dialogo ecumenico e interreligioso.

Cura dell’ambiente, dialogo ecumenico e interreligioso.

Crediamo che la cura dell’ambiente dovrebbe essere trasversale e coinvolgere tutte le persone, insieme alla politica, alla religione e all’economia. Nell’VIII centenario dell’incontro di San Francesco con il Sultano Malik al-Kamil (1219), il Corso di GPIC 2019 ha avuto come tema proprio la dimensione ecumenica e il dialogo interreligioso, perché siamo convinti che la soluzione deve venire da tutti.